COD

COD (CHEMICAL OXYGEN DEMAND) è un metodo per determinare quanto ossigeno è necessario per ossidare le sostanze ossidabili (sostanze organiche e riducenti) contenute nell’acqua. Il COD è correlabile empiricamente con il BOD (BIOLOGICAL OXYGEN DEMAND), a  patto che la relazione tra essi venga stabilita di volta in volta per una determinata acqua. Il BOD è un parametro importante per la conduzione di impianti di depurazione biologici. Poichè però la sua determinazione è più complessa e molto più lunga di quella del COD, quest’ultima viene preferita per la sua semplicità e rapidità in tutti i casi in cui è necessario disporre in tempi brevi dei risultati. Si tratta perciò di un’analisi molto diffusa.

Per effettuare l’analisi del COD è necessario disporre di :

  • pipetta di precisione per la misurazione del campione (HYDROCHECK TITRATOR o altra già disponibile)
  • termoreattore per il riscaldamento del campione, immesso nella provetta contenente il reagente predosato
  • portaprovette per il raffreddamento delle provette caldefotometro (SPECTRONIC GENESYS 20 o 10 VIS o altro spettrofotometro già disponibile)
  • kit di reagenti HYDROCHECK MONOTEST COD della concentrazione adatta. (Ogni MONOTEST COD HYDROCHECK contiene 21 provette chiuse con tappo a vite. 20 contengono il reagente necessario per l’analisi, a base di bicromato di potassio, la ventunesima il bianco per l’azzeramento del fotometro).

Il metodo spettrofotometrico è accettato come metodo ufficiale negli Stati Uniti e in Europa (ISO 15701). Paragonato al vecchio metodo standard il sistema fotometrico richiede l’uso solamente di un minimo quantitativo di reattivi. E’ sufficiente aggiungere un preciso quantitativo di campione in una provetta contenente i reattivi: dopo aver riscaldato il tutto in un termoreattore, l’assorbanza del campione è misurata a temperatura ambiente con uno spettrofotometro.

Qualunque metodo venga impiegato, è necessario che il campione sia perfettamente omogeneo.